Aggiornamento hardware per aggiornare il PC a Windows 10

  • Messaggio
Lor1982 » domenica 26 novembre 2017, 16:27
Ciao a tutti.
Un annetto fa, ho comprato a buon prezzo un PC fisso ricondizionato avente come processore un Pentium 4 Cedar Mill su socket LGA 775, dove gli ho installato Windows 7 a 32 bit.
Entro il 2020, mi risulta che Windows 7 sarà definitivamente abbandonato anche con gli aggiornamenti e quindi mi stavo chiedendo se questa macchina possa supportare Windows 10, magari facendo anche un upgrade di hardware per usare il sistema a 64 bit ( mettere un processore Core 2 duo e aumentare la RAM ad 8 GB).
Secondo voi è possibile? Ne varrebbe la pena?

PRS » lunedì 27 novembre 2017, 18:17
Direi di sì.Ho anch'io win 10 su socket 775....Avendo una cpu mono core ti suggerisco la sostituzione con un core duo.Dovresti trovarne di usate su ebay a 10€ però ti suggerisco di verificare se compatibili con la scheda madre, inoltre devi sceglierla in base al bus di sistema.Quanto alle ram 4 giga bastano per l'uso casalingo.Magari dicci quale scheda madre utilizzi.

Lor1982 » lunedì 27 novembre 2017, 22:38
La scheda è una Asus P5G41T-M-LX3 Micro atx.
Per trovare la CPU non è un grosso problema, le ho trovate sia su ebay sia in un negozio di usato a prezzi veramente bassi.
Cosa intendi quando dici di guardare al bus di sistema?
Una curiosità: ma il tuo Windows 10 è aggiornato a Creators Update?
Grazie per il suggerimento. :)

Lor1982 » martedì 28 novembre 2017, 8:13
Volevo chiederti un'altra cosa, PRS.
Sai per caso se Windows 10 si "ricorda" dell'hardware su cui è stato installato la prima volta impedendoti una successiva reinstallazione su un'altra macchina?
Te lo chiedo perchè recentemente ho avuto a che fare con una virtual machine su cui dovevo obbligatoriamente installare il mio vecchio Windows XP Home Edition e non ti dico che divertimento è stato disabilitare il timer di attivazione dopo 30 mesi dato che, a quanto pare, una volta installato ed attivato per la prima volta, pare che Windows si ricordasse "a memoria" dove era stato installato prima, impedendomi di attivarlo. :don:

Lor1982 » martedì 28 novembre 2017, 17:52
Lor1982 ha scritto:...e non ti dico che divertimento è stato disabilitare il timer di attivazione dopo 30 mesi..


Pardon, intendevo 30 giorni. :)

PRS » martedì 28 novembre 2017, 17:54
Una volta che hai formattato per intero il disco puoi installare win 10.Creators non è un problema.Il bus della mobo è a 1333Mhz quindi puoi utilizzare ram a 1333 e dual core o quad con FSB a 1333mhz.Ovviamente preferisci le cpu con questo bus che migliora le prestazioni del sistema.E' possibile comunque che qualche driver non sia compatibile con win 10 ,per esempio quello della scheda di rete,ma comunque fare una prova non costa nulla.

PRS » martedì 28 novembre 2017, 18:05
Chiedo scusa.Per le ram Asus dice che il 1333 è utilizzabile in O.C.quindi per un utilizzo normale credo debba installare le 1066.Quindi anche una cpu con FSB 1333 lavorerebbe di conseguenza a 1066.

Lor1982 » giovedì 30 novembre 2017, 9:17
Ti ringrazio, PRS.
Ti riformulo però una domanda che evidentemente non hai letto.
Tu sai per caso se Windows 10 si "ricorda" della configurazione di PC su cui era installato al momento della prima attivazione?
Ti spiego: siccome ho una copia di Windows 10 ancora intonsa, non me la vorrei "bruciare" subito installandola su un PC vecchio e poi non poterla più installare su di un altro PC che ho intenzione di ricostruire.

PRS » giovedì 30 novembre 2017, 17:59
Come detto se partizioni il disco non è possibile che il pc ricordi cosa hai installato.Se hai una licenza x Seven ed hai aggiornato a win 10 puoi installare direttamente win 10.Se invece hai la licenza x Seven e non hai fatto l'upgrade allora ho paura che i tempi tecnici per l'acquisizione della licenza siano scaduti.

Lor1982 » venerdì 1 dicembre 2017, 19:04
Forse mi sono spiegato male.
Quello che intendevo dire è se per caso il sistema operativo, quando si installa, non vada a trasmettere i dati hardware al server della Microsoft e che quindi, all'atto della reinstallazione su un PC con altro hardware, il server riconosca che quel determinato product key corrisponda ad una licenza già installata su un altro PC e quindi non la attivi.

Comunque ho già verificato ed effettivamente è così, si chiama copyright digitale.
Posto la soluzione in modo che possa essere magari d'aiuto a qualcun'altro.

https://www.windowsblogitalia.com/2016/ ... -hardware/